Oloturia – il cetriolo di mare

L’interno dell’oloturia interno risulta prelibato e altamente attirante nelle ore notturne per saraghi e orate. Di notte risulta luminescente.

L’Oloturia o cetriolo di mare vive vicino agli scogli ed assomiglia ad un cetriolo di colore scuro, per innescarlo bisogna aprirlo, togliere il dentro e con un coltello affilatissimo staccare la parte bianca, poco consistente che vediamo all’interno, con quella creeremo dei bocconi che saranno irresistibili per Saraghi e Orate. Si usa su qualsiasi terminale.

Esca molto resistente e duratura. Ideale di notte per la sua fluorescenza. Diffusissima in Sardegna soprattutto lungo la costa nord da Stintino a Santa Teresa di Gallura.

Attualmente la pesca e il suo utilizzo sono proibiti.

Oloturia
Un’olotturia su fondale sabbioso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *