Realizzazione del bait-clip

Il bait-clip è uno strumento molto utilizzato nel surfcasting per cercare le grandi distanze e non rovinare l’esca in fase di lancio.

Il bait-clip è un piccolo dispositivo che permette di bloccare il bracciolo, in particolare quelli estremamente lunghi del Long Arm e dello Short Rovesciato, durante la fase di lancio, per poi liberarlo una volta che la lenza è in mare.

Il tutto funziona sfruttando la tensione del filo ed il bracciolo viene rilasciato quando tale tensione viene a mancare, in particolare quando il piombo tocca la superficie dell’acqua in fase di lancio.

I materiali necessari sono pochi economici e di facile reperibilità :

  • Guaina in silicone, di quella che serve a coprire i nodi dei terminali, reperibile in tutti i negozi di articoli da pesca.
  • Filo di acciaio inox da un 1 -1,5 mm di diametro, lo si trova facilmente in qualsiasi ferramenta, il costo è di 2 euro il rocchetto da 3 metri, ma assicuratevi che sia inossidabile, dite che non deve fare la ruggine!
  • Due pinze, magari una a becco, una cesoia o tenaglia.

I vantaggi dell’utilizzo del bait sono evidenti:

  • Minor possibilità di grovigli del bracciolo in fase di lancio.
  • Minor resistenza all’aria del terminale e quindi lanci un po’ più lunghi.
  • Minor strapazzo dell’esca in fase di lancio.

L’unico vero svantaggio è la possibilità che l’amo non si sganci, per cui difficilmente si riuscirà ad avere qualche abboccata. Sta a voi volerlo provare o meno..

PASSO 1: 

Si taglia un pezzo di guaina lungo 2 cm ed un pezzo di filo d’acciaio lungo 4 cm.
1) Utilizzando le due pinze, partendo da una estremità del filo d’acciaio, si piega con un angolo di circa 60°, 6-7 mm di lunghezza del filo.

2) Dal punto di piega così ottenuto si misura circa 1 cm e si effettua un’altra piega di circa 90°, 3) da quest’ultimo punto di piega si misurano 2 cm di lunghezza e si effettua un ulteriore piega di 60° della parte rimanente del filo, circa 3-4 mm.

bait-clip

RISULTATO: 

Il nostro bait-clip è terminato!

Come si utilizza?
È semplice, si inserisce prima la guaina nel filo del trave del nostro terminale, poi si inserisce il filo d’acciaio piegato con la parte da un cm in direzione dell’amo, vedremo che inserendo il filo d’acciaio avremo un certo bloccaggio del bait-clip sul trave, per opera dello spessore del filo del trave e di quello d’acciaio, ma che comunque resterà scorrevole, questo ci permetterà di regolare la distanza, bait girella del bracciolo tale da mettere in tensione il filo del bracciolo una volta agganciato l’amo al bait-clip.

Effettuato il lancio, durante il quale l’amo resterà agganciato al bait-clip, quando il piombo impatta sulla superficie dell’acqua, il filo del trave si piega, perdendo tensione, per cui l’amo si sgancerà dal bait e sarà libero in acqua.

bait-clip

In commercio potete trovare numerosi modelli di bait-clip come quello della Bad Bass e della Stonfo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *